Link alla Homepage
Menu

La copertina di questo mese
La copertina di questo mese
Articoli
 arte - cultura
camofontebig.jpg (78136 byte)FONTE BATTESIMALE

Terracotta invetriata bianca con dorature a missione soprasmalto

DIMENSIONI: h cm. 162; pannelli cm. 120x85

DATAZIONE: 1505 c.

AUTORE: Benedetto Buglioni
(clicca sull'immagine per vedere i particolari di due formelle)

Struttura a pianta esagonale, alta 162 cm., composta da sei pilastrini angolari con capitello a cornucopie e fusto decorato a rilievo, con motivi a meandro e doppio festoncino d’acanto separati da una rosetta, e con basamento con cornice ad ovoli e gola diritti di base su alto zoccolo e trabeazione con architrave a fogliette e cornice, incornicia sei pannelli rettangolari, uno dei quali perduto, che raffigurano a bassorilievo scene della vita eremitica di San Giovanni Battista: il commiato di S. Giovanni dai genitori, S. Giovanni nel deserto, S. Giovanni ed il Bambino Gesù, la predica alle turbe, il battesimo delle turbe, il battesimo di Cristo. In alto, sopra ogni pannello, vi è un piccolo scudo a mandorla, con l’arme dei Cattani (interzato in palo e caricato di due stelle a otto punte, col palo e le stelle bianche, ovvero argento, su campo verde).

NOTIZIE STORICO ARTISTICHE: Tradizionalmente attribuito alla bottega dei Della Robbia, Carocci (1889) ricorda che prima si trovava di faccia alla porta d’ingresso della chiesa di Sant’Andrea a Camoggiano, poi fu spostato nella cappellina alla sinistra dell’ingresso. Della stessa decorazione facevano parte una scultura in terracotta, tinta di bianco, col Bambino Gesù, ancora in loco all’interno del battistero della chiesa di Xamoggiano, e una Madonna in piedi col Bambino in braccio, perduta. Spetta a Giancarlo Gentilini (1984) il merito di aver ricondotto l'opera alla mano di Benedetto Buglioni, mentre lo studio di Cristiana Acidini Luchinat (1988) ha apportato importanti informazioni documentarie a sostegno di una datazione dell’opera intorno al 1505.

LUOGO DI COLLOCAZIONE ATTUALE: Da Badia a Vigesimo (Barberino di Mugello), il fonte battesimale è ora esposto presso il Museo di Arte Sacra di Vicchio

PROVENIENZA: Chiesa di Sant’Andrea a Camoggiano; Museo di San Marco (Firenze); Museo nazionale del Bargello (Firenze)

PROPRIETA’: Ente ecclesiastico

© il filo, Idee e notizie dal Mugello, giugno 1999
Cerca in questo sito gli argomenti sul Mugello che ti interessano powered by FreeFind
Copyright © 2006 - Best viewed with explorer - webmaster Stefano Saporiti contatti: [email protected], Tel. 333 3703408